È la località più famosa del Lario, conosciuta anche come "la perla del Lario".
Un gioiello paesaggistico e architettonico, cinto da fortificazioni, caratterizzato dalle tipiche tinte tenui delle case addossate le une alle altre, dai viottoli stretti e tortuosi che sfociano in armoniose piazzette.
Fortificata da castello, da mura con vallo corrispondente, divenne feudo dell’abate di Civate, poi comune avverso a Como durante la guerra decennale.
Sul lungo lago, si trovano lussuosi alberghi, eleganti negozi dove si possono trovare, gioelli, abbigliamento e pregiatissime sete.
Lungo la strada che attraversa l’abitato, si possono ammirare le bellezze dell’antico borgo, scendendo poi fino a lago con la bella piazza e l’imbarcadero per battelli, aliscafi, e traghetti per il trasporto delle auto sulle due opposte rive del lago.
Moltissime sono le escursioni e le gite che si possono compiere da Bellagio, a piedi, in auto o col battello.

Basilica di San Giacomo

Sorge nella parte alta del paese, presso la torre che costituisce l’unico avanzo di qualche importanza dell’antico sistema difensivo.
Fu edificata tra il 1125 e il 1150, venne ampliata in età barocca e recentemente ristrutturata.
Del vecchio edificio sopravvivono, all’esterno, le tre absidi decorate all’esterno da archetti e doppia ghiera e, all’interno a tre navate, i 4 capitelli e i Simboli degli Evangelisti dell’androne che, precedentemente, erano sul campanile sovralzato ed alterato nel 600.
Quest’ultimo era una torre di difesa delle mura nella parte più a nord. L’interno, ricco d’arte, custodisce due tavole quattrocentesche rispettivamente di scuola umbra e lombarda e diverse sculture romaniche, numerosi sono i quadri del tardo 500 e 600, fra i tanti ricordiamo "La Deposizione di Gesù nel sepolcro" attribuito al Perugino che decora la cappella della navata sinistra e una "Madonna delle Grazie" nella cappella della navata destra.
Altri arredi sacri di notevole bellezza e importanza sono, lo splendente altare maggiore in legno scolpito e dorato del 700, un Crocifisso romanico e un Cristo deposto nel sepolcro del 600, recato in processione ogni Venerdì Santo.

Chiesa di San Giovanni Battista in frazione San Giovanni

E' la più antica di Bellagio, presenta forme settecentesche, dovute ad opere di ristrutturazione eseguite nella seconda metà del Settecento su un edificio costruito almeno due secoli prima.
Al suo interno è custodita una pala d’altare raffigurante "Cristo risorto" dovuta a Gaudenzio Ferrari.